I Dogon del Mali sono tra le più antiche culture africane sopravvissute, nonostante siano sempre stati minacciati dalle più potenti tribù vicine. 

Per protezione, fino a circa 300 anni fa, i Dogon costruirono i loro villaggi vicino la falesia di Bandiagara, sono stati quindi soprannominati la tribù della collina, della scogliera o della montagna.

Lo stile simbolico delle porte e dei pannelli può variare, in questo caso sono rappresentati gli "antenati" Tellem, alcuni studiosi ipotizzano che parte dei Tellem possa essersi fusa con i Dogon, come sembrerebbe essere testimoniato da elementi di cultura materiale, quali statue di legno tuttora in uso presso i Dogon e denominate Tellem, e soprattutto la misteriosa storia delle conoscenze astronomiche particolarmente avanzate di cui sarebbero stati a conoscenza i Tellem e di cui resterebbero tracce nelle leggende dei Dogon.
In particolare, i Tellem credevano che la loro origine fosse da trovarsi nella stella Sirio, cui attribuivano l'esistenza di una stella gemella: tale situazione è stata confermata dalla scienza astronomica solo nella seconda metà del XX secolo, tutt'oggi non siamo in grado di spiegare da dove pervenga questa antica sapienza.

I Dogon del Mali sono conosciuti in tutto il mondo per la loro creazione di porte Dogon, pannelli e persiane, questi oggetti hanno vari usi nella loro società; in primo luogo come chiusura dei granai, in secondo luogo vengono creati e scambiati come doni per compleanni, matrimoni, porta fortuna. Queste porte vengono anche usate per riti di passaggio e, se usate come parte dell'architettura, i simboli incisi su di esse danno indicazioni sulla funzione della dimora che proteggono.

Autentica porta Dogon

€ 900,00Prezzo
  • Specifiche

    Datazione: XIX-XX
    Dimensioni: H: 104 cm L: 53 cm P: 7 cm
    Peso: 10 kg

    Materiale/tecnica: scultura lignea 

  • Spedizione